Verstappen ha vinto il titolo iridato, l’Alpina ha brillato nelle qualifiche per il Gran Premio del Giappone

Nonostante il piano iniziale, la Formula 1 correrà “solo” ventidue gare in questa stagione, il diciottesimo evento dell’edizione 2022 sarà il Gran Premio del Giappone di Formula 1 Honda. Allora, cosa c’è in programma e dove puoi guardare l’intero weekend di gara?

Il Gran Premio del Giappone è nel calendario della Formula 1 dal 1987. Tuttavia, la regina del motorsport non ha corso qui negli ultimi due anni, quindi è un grande ritorno nel continente asiatico, con i precedenti prezzi del Grand Singapore. Si è corso una settimana prima e il suo vincitore è stato Sergio Pérez.

Il Gran Premio del Giappone ci ha già dato molto nella sua storia, e Suzuka in quanto tale ha una sua storia specifica. Dietro la sua creazione si nasconde Soichiro Honda che, oltre a decidere di fare della Honda una potenza automobilistica, ha annunciato che la sua azienda dovrebbe avere una propria pista di prova.

I disegni originali sono stati forniti dall’olandese John Hugenholtz. Il vincitore della prima gara nel 1987 fu Gerhard Berger, quando già al suo primo anno Suzuka offrì grande dramma. Nigel Mansell ha poi subito un grave incidente durante le qualifiche, dopo di che non ha potuto partecipare alla gara.

E poiché si trattava del penultimo Gran Premio di questa stagione, si può dire che ha sostanzialmente assegnato il titolo di campione del mondo al suo rivale Nélson Piquet. Il giro più veloce su questa pista è stato ottenuto da Hamilton nel 2019 con il tempo di 1:30.983.

Ippodromo internazionale di Suzuka

La lunghezza della pista stessa è di 5.807 km ed è composta da diciotto tornanti. Il Suzuka International Racing Course, come suggerisce il nome ufficiale del circuito, offre una sola zona DRS, situata nella zona di partenza e arrivo.

Esiste quindi un punto di rilevamento sul tracciato, che si trova all’uscita della quindicesima curva poco prima del tratto misurato. La Formula 1 ha programmato il Gran Premio di Singapore di serie su 53 giri, durante i quali i piloti percorreranno meno di 308 chilometri.

Oltre ai punti di rilevamento, puoi anche vedere le velocità medie che i conducenti raggiungono nelle singole curve, nonché la velocità alla quale di solito passano in una determinata curva.

Gran Premio del Giappone – programma

Le vetture di Formula 1 scenderanno in pista per la prima volta venerdì 7 ottobre, più precisamente nelle prime ore del mattino (05:00), e ovviamente nell’ambito della prima sessione di prove libere (ufficialmente denominata Prove Libere 1 – redattore nota) . Di solito dura un’ora.

Le FP2 inizieranno lo stesso giorno alle 08:00 e dureranno un’insolita ora e mezza. Le terze ed ultime prove libere sono in programma sabato 8 ottobre, dalle 17 alle 18.

Alle otto del mattino, piloti e team si qualificheranno per il Gran Premio di domenica, la cui partenza dalla F1 è prevista per le 07:00.

Gran Premio del Giappone – Stream

Le dirette delle gare di Formula 1 potranno essere visualizzate sui canali TV Sport 1 e Sport 2. Sarà inoltre disponibile lo streaming Internet e, non ultima, F1 TV, dove sarà possibile cambiare le telecamere di bordo dei singoli piloti.

Tuttavia, F1 TV offre anche altre funzioni, vale a dire il live timing e la telemetria dettagliata. Oltre al programma completo di F1, puoi anche partecipare a conferenze stampa o allenamenti e qualifiche di Formula 2 o Formula 3.

Quote del Gran Premio del Giappone

In Giappone, il circuito di Suzuka si correrà dopo una pausa di due anni, quando la Formula 1 non ha corso lì a causa della pandemia di coronavirus. L’ultima volta, nel 2019, ha vinto qui Valtteri Bottas, allora ancora con i colori della Mercedes.

Sebastian Vettel in Ferrari e il suo compagno di squadra Lewis Hamilton sono poi saliti sul podio. Ma come potrebbe finire il Gran Premio di quest’anno? Per tutta la stagione, quando si tratta di lottare per la vittoria, la Ferrari è generalmente migliore in qualifica, mentre la Red Bull è migliore in gara.

Quindi resta la domanda, quale sarà l’esito delle qualifiche di sabato. Se ci riuscirà la Ferrari, avrà anche la possibilità di vincere la gara, anche se le vetture Red Bull sono molto forti in termini di passo gara. Tuttavia, viene in mente un’altra domanda ancora più seria per tutti i soggetti coinvolti: Max Verstappen celebrerà il titolo mondiale in Giappone?

Calendario delle gare del Campionato del Mondo di Formula 1 per la stagione 2022

20 marzo – Gran Premio del Bahrain (Sakhir)
27 marzo – Gran Premio dell’Arabia Saudita (Gedda)
10 aprile – Gran Premio d’Australia (Melbourne)
24 aprile – Gran Premio dell’Emilia-Romagna (Imola)
8 maggio – Gran Premio di Miami (Miami)
22 maggio – Gran Premio di Spagna (Barcellona)
29 maggio – Gran Premio di Monaco (Monaco)
12 giugno – Gran Premio dell’Azerbaigian (Baku)
19 giugno – Gran Premio del Canada (Montreal)
3 luglio – Gran Premio di Gran Bretagna (Silverstone)
10 luglio – Gran Premio d’Austria (Spielberg)
24 luglio – Gran Premio di Francia (Paul Ricard)
31 luglio – Gran Premio d’Ungheria (Hungaroring)
28 agosto – Gran Premio del Belgio (Spa-Francorchamps)
4 settembre – Gran Premio d’Olanda (Zandvoort)
11 settembre – Gran Premio d’Italia (Monza)
2 ottobre – Gran Premio di Singapore (Singapore)
9 ottobre – Gran Premio del Giappone (Suzuka)
23 ottobre – Gran Premio degli Stati Uniti (Austin)
30 ottobre – Gran Premio del Messico (Città del Messico)
13 novembre – Gran Premio del Brasile (Interlagos)
20 novembre – Gran Premio di Abu Dhabi (Yas Marina)

Con la data del 25 settembre anche il Gran Premio di Russia sul circuito di Sochi ha avuto il suo posto in calendario. Tuttavia, a causa dei recenti eventi in Ucraina, la F1 ha rimosso questa gara dal calendario e secondo le informazioni ufficiali non sarà sostituita da nessuna gara.

Celio Bruno

"Fanatico della tv per tutta la vita. Appassionato di Internet incredibilmente umile. Analista. Devoto introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *